Ordine dei Biologi della Puglia e della Basilicata

Rottamazione Quater: ora in Senato il testo approvato alla Camera. Nuova scadenza: 15 marzo 2024

Data:
22 Febbraio 2024

Rottamazione Quater: ora in Senato il testo approvato alla Camera. Nuova scadenza: 15 marzo 2024

(A cura del Dr. Francesco Blasi)

Il testo di conversione in legge del DL Milleproroghe, approvato alla Camera e atteso ora al Senato, mette in campo una ulteriore proroga per la rottamazione quater: per tutti è il 15 marzo la nuova scadenza in calendario. E la riapertura dei termini conferma anche la possibilità di beneficiare della tolleranza dei 5 giorni

Entro la scadenza del 15 marzo 2024 sia coloro che sono in regola con i pagamenti che coloro che non hanno rispettato i termini previsti, i cosiddetti decaduti, potranno versare gli importi previsti dal piano rateale. Tempi più lunghi anche per i cittadini e le cittadine dei territori colpiti dalle alluvioni di maggio che già seguono un calendario posticipato di tre mesi rispetto a quello ordinario.

Il testo con le novità ha ottenuto il via libera alla Camera il 19 febbraio e passa ora al Senato per l’approvazione definitiva entro fine mese.

Per l’ufficialità bisognerà, in ogni caso, attendere il via libera di entrambi i rami del Parlamento.

Il mancato, insufficiente o tardivo pagamento delle rate da corrispondere nel 2023 ed entro il 28 febbraio non determinerà la decadenza dalla definizione agevolata nel caso in cui si proceda all’integrale versamento delle somme rimaste arretrate entro il nuovo termine. È questa la soluzione inserita nel provvedimento.

Lo stesso slittamento si applicherà al calendario differito riservato ai cittadini e alle cittadine con sede o residenza nelle zone dell’Emilia-Romagna, delle Marche e della Toscana colpite dalle alluvioni.

TABELLA RIEPILOGATIVA:

Tipologia di contribuentiScadenze previsteNuova scadenza
Contribuenti in regola con il piano della rottamazione quaterTerza rata entro il 28 febbraio15 marzo 2024
Contribuenti non in regola con il piano della rottamazione quaterPrima rata entro il 31 ottobre
Seconda rata entro il 30 novembre (Prima e seconda rata entro il termine di recupero del 18 dicembre)
Terza rata entro il 28 febbraio 2024
15 marzo 2024
Contribuenti con sede o residenza nei territori colpiti dalle alluvioni in regola con il piano della rottamazione quaterSeconda rata entro il 28 febbraio 202415 marzo 2024
Contribuenti con sede o residenza nei territori colpiti dalle alluvioni non in regola con il piano della rottamazione quaterPrima rata entro il 31 gennaio 2024
Seconda rata entro il 28 febbraio 2024
15 marzo 2024

Diversamente dalla riapertura di dicembre, si applicherà anche il termine di tolleranza di 5 giorni che di solito è previsto sul calendario della rottamazione quater: un ulteriore slittamento che porta la data ultima per effettuare tutti i versamenti al 20 marzo 2024.

Per avere la conferma sulla nuova tabella di marcia, però, bisogna attendere l’approvazione definitiva del testo di conversione in legge del DL Milleproroghe

Ultimo aggiornamento

22 Febbraio 2024, 14:11

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento