Ordine dei Biologi della Puglia e della Basilicata

A Bari il convegno “Le sfide della sanità territoriale”: professionisti a confronto tra problemi e proposte

Data:
15 Maggio 2024

A Bari il convegno “Le sfide della sanità territoriale”: professionisti a confronto tra problemi e proposte

Le sfide della sanità territoriale. Il valore del capitale umano e la capillarità del servizio” è il tema del convegno svoltosi lo scorso lunedì 13 maggio, nei locali dell’hotel “Majesty” a Bari, che ha visto una grande partecipazione da parte dei professionisti della sanità pugliese. Due le tavole rotonde che si sono susseguite durante l’evento formativo. La prima incentrata su “Lea e Nomenclatore tariffario, la garanzia di sostenibilità al giusto costo”; la seconda su “DL concorrenza e la riorganizzazione della sanità territoriale”. Ad entrambi gli appuntamenti i principali attori del sistema pubblico e privato della sanità regionale hanno messo a confronto proposte e problematiche.

A dir poco eccellente l’unione d’intenti dimostrata dalle sigle sindacali maggiormente rappresentative in Italia e presenti al convegno barese con i rispettivi rappresentanti che si sono alternati sul palco dei relatori. Ai lavori ha preso parte anche il sottosegretario alla Salute, Dott. Marcello Gemmato il quale ha concordato circa la “centralità del paziente” ed il “ruolo strategico della diagnostica di laboratorio” nel “processo di cura e prevenzione della salute” come “risorse accreditate per un’assistenza sanitaria territoriale di qualità”. L’esponente del governo ha inoltre rinnovato la propria piena disponibilità al dialogo per una soluzione che “indichi la migliore soluzione per tutti i professionisti della salute”. Anche l’on. Marco Lacarra (Pd) ha concordato sulle criticità del settore impegnandosi anch’egli alla definizione dei relativi problemi.

Ultimo aggiornamento

15 Maggio 2024, 22:01

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento